31/10/2020

Come noleggiare un’auto in aeroporto e riconsegnarla presso un altro scalo

Un viaggio on the road è perfetto per una vacanza all’insegna della libertà e della voglia di conoscere ed esplorare il territorio di destinazione. Vogliamo andare alla scoperta di un paese lontano, guidare in autostrada verso le principali attrazioni turistiche del luogo, visitarne le città d’arte e godere di paesaggi ed esperienze sempre nuove. Ad un certo punto, però, al termine dei giorni di vacanza, bisogna tornare in aeroporto, per lasciare l’auto.

Se non possiamo pianificare un itinerario ad anello, che utilizzeremo per ritornare al punto di partenza, dovremo per forza ripercorrere i nostri passi. E questo, soprattutto quando abbiamo pochi giorni a disposizione, può rivelarsi frustrante. Eh, sì, perché un percorso a ritroso non ci permette di aggiungere nulla al nostro viaggio. Come fare per sfruttare tutto il tempo che abbiamo a disposizione? Si può riconsegnare l’auto presso un altro scalo e prolungare il tragitto? La risposta è sì.

Cos’è il drop off: tutti i pro e i contro

Il drop off (anche denominato “opzione one way”) è un servizio offerto dai principali operatori di autonoleggio internazionali. Ci permette di prendere in consegna l’auto presso un aeroporto e poi di riconsegnarla in un aeroporto diverso, sia all’interno dello stesso Stato che in un’altra Nazione. Purtroppo il costo spesso incide in modo importante sulla tariffa finale. In alcuni casi le cifre sono talmente alte che potrebbe essere necessario cambiare itinerario per rientrare nel budget.

Attenzione però: se esistono accordi particolari tra le compagnie di noleggio delle due località di consegna e ritiro, potremmo addirittura usufruire di questo servizio senza costi aggiuntivi. Un po’ di pazienza, qualche ricerca in rete e troveremo l’offerta che fa per noi. Sul portale AutoEurope.it troviamo informazioni utili, incluse diverse opzioni di pagamento del drop off: all’interno del prezzo di affitto o come quota da pagare a parte presso il noleggiatore, dipende dalla compagnia.

Le destinazioni “perfette” per il drop off

In una vacanza on the road, la destinazione è il viaggio stesso. Certo, possiamo decidere la località di partenza e quella di arrivo, ma tutto ciò che sta nel mezzo spesso sfugge (per fortuna) ad un’attenta pianificazione. Ci sono itinerari dove il drop off è decisamente consigliato. Se state pensando ad un viaggio attraverso la sconfinata Australia oppure al classico Coast to Coast negli Stati Uniti, allora prendete in considerazione questo servizio.

L’Australia si può attraversare da nord a sud, partendo da Darwin, attraverso l’estesissimo Outback con la sua Ayers Rock, fino ad arrivare a Sydney: si tratta di più di 4000 km, che non vogliamo certo percorrere anche in senso opposto. E il celebre Coast to Coast tra New York e Los Angeles? Guideremo per almeno 4.500 km. Sarà meglio noleggiare un’auto comoda e poi lasciarla nella città degli angeli prima di volare verso casa!

Qualche ulteriore consiglio

La regola d’oro è: prenotare con anticipo e online. Confrontiamo i prezzi e le offerte delle compagnie presenti presso il nostro scalo di arrivo e controlliamo se offrono il servizio di drop off. Per iniziare la ricerca, consigliamo, ad esempio, siti che funzionano da motori di ricerca come HappyCar e SkyScanner. Possiamo cercare i contatti dell’agenzia di autonoleggio che ci interessa e, prima di effettuare la prenotazione, chiedere tutte le informazioni di cui abbiamo bisogno.